Situazione pere biologiche di provenienza nazionale raccolto 2019

By | 29/08/2019

La situazione della produzione 2019 delle pere italiane biologiche appare, dopo le prime settimane di raccolta, fortemente preoccupante sia livello quantitativo che qualitativo. Si stima una riduzione di prodotto per questa annata non inferiore al 40% dovuta ad un andamento climatico non ottimale nelle fasi iniziali del ciclo vegetativo seguito da attacchi sui frutti di “cimici”, particolarmente in alcune zone di produzione vocate come l’Emilia Romagna. Alcuni areali produttivi sono stati inoltre colpiti da forti e ripetute grandinate.
Per questo riteniamo che il prodotto che verrà raccolto dovrà essere utilizzato in maniera oculata nell’ambito del calendario tipico per la ristorazione scolastica, ovvero nel periodo tardo autunnale ed invernale. Si consiglia pertanto di iniziare a somministrare pere biologiche solamente dal mese di ottobre. Per l’avvio dei servizi di ristorazione scolastica la presenza di susine, uva e melone risulta già adeguata per soddisfare l’esigenza di un’offerta di frutta di stagione e di provenienza nazionale variegata e equilibrata.
Come Sportello Mense Bio di FederBio seguiremo attentamente la situazione anche nelle prossime settimane e vi daremo, se del caso, ulteriori aggiornamenti.

Situazione pere biologiche di provenienza nazionale raccolto 2019