Carlo Scarsciotti su ristorazione collettiva: “Chiediamo sicurezza e provvedimenti immediati per i nostri operatori”

By | 10/04/2020

Come tutti sappiamo, il Decreto del Presidente del Consiglio dell’11 marzo ha disposto la chiusura di molti servizi al fine di contrastare la diffusione del nuovo Coronavirus, comprese le attività di ristorazione. Il lockdown quasi totale – che assicura però servizi di consegna a domicilio, oltre a mense e “catering continuativo su base contrattuale, che garantiscono la distanza di sicurezza interpersonale di un metro” – grava ulteriormente su un settore messo a dura prova dalla fine dello scorso febbraio. La ristorazione collettiva, in particolare, risentiva della chiusura di scuole e università: a fine febbraio, infatti, Angem, Associazione Nazionale delle Aziende della Ristorazione Collettiva e Legacoop avevano dichiarato che a rischiare il posto di lavoro erano almeno 20.000 operatrici e operatori delle mense scolastiche e universitarie, chiedendo il supporto del Governo. Read More